Italiano | English | Deutsch
HOME  AZIENDA  TERRITORIO  CANTINA  VINI  NEWS  PREMI  AGRITURISMO "IL GIRASOLE"  CONTATTI
 
 
TERRITORIO
Dal cuore che batte nelle vigne di Castiglione Falletto, sito nel centro della "zona del Barolo", si dirama il suono della passione della Cantina Monchiero nei terreni di proprietà siti a La Morra, Alba (Fr. Scaparoni), Roddi, Verduno e Treiso. Il vino trova espressione in vigneti che, dagli anni '90, sono stati completamente rifatti seguendo le migliori tecniche di innesto e sistemazione. In totale 12 ettari per una produzione ottimale di 40000 bottiglie, dimensione ideale per un risultato significativo.

CASTIGLIONE FALLETTO: Il cuore pulsante. I sei ettari che si estendono intorno alla Cantina Monchiero sono i vasi comunicanti dove scorre la professionalità e la precisione, necessari per la buona coltivazione dei terreni. Qui nasce il Barolo, il vero "oro", qui prende forma il Crü Le Rocche, vino di alta qualità riconosciuta da premi e degustazioni dagli alti voti, frutto di una terra ricca di sabbie giallo-rossastre alternate a marne grigie di età elveziano-tortoniana, un tesoro di minerali lasciato dalla presenza di acque tiepide e di sedimentazione marina di milioni di anni fa.

LA MORRA: sulla collina baciata dal sole nasce, nella località Ciocchini, il secondo Crü della Cantina Monchiero. Il Roere è un Barolo dalle caratteristiche importanti: personalità e aroma sono i segni distintivi di una terra dalle caratteristiche simili a quella di Castiglione Falletto, ideale per vini corposi e di carattere, pronti da bere.

ALBA: in Frazione Scaparoni i terreni di proprietà, convertiti a vigneti dagli anni 2000 esprimono le loro note positive nei vigneti dai quali la Cantina Monchiero ricava il Nebbiolo d'Alba, il Barbera d'Alba, la gamma dei vini bianchi composta da Langhe Arneis e Piemonte Moscato. Quattro assi che completano una gamma di vini ricchi di gusto e struttura.

RODDI e VERDUNO: a Roddi si produce il Nebbiolo d'Alba, un vino dal profumo etereo e dal sapore reso armonico, mentre a Verduno i vigneti regalano uve per il Barolo.

TREISO: uno sguardo verso il futuro che si chiama Barbaresco, un vino nobile, simile al Barolo, un altro "oro" da custodire.